Il disegno di corpo e paletta della mandola a goccia sono stati realizzati da Silvia Cavagna, con particolare forma a goccia, con buche sulla tavola che ricordano il sole e la luna. Ponticello appoggiato al piano armonico e mantenuto in posizione da due “baffi” ispirato allo stile dei ponticelli delle chitarre manouche. Strumento realizzato in due soli esemplari di cui uno per Roberto Tombesi che lo suona nel suo gruppo (Calicanto).

  • Mandola tenore GDAE
  • Anno di produzione: 2011
  • Tastiera: palissandro con 24 tasti
  • Segnaposizione: dot laterali
  • Manico: cedrella in tre pezzi
  • Corpo: fondo e fasce in palissandro indiano, tavola in abete rosso
  • Numero corde 8 (4 coppie di cui la prima e la seconda all’unisono, terza e quarta con ottava alta)
  • Lunghezza scala: 530 mm
  • Paletta: piena con 8 meccaniche contrapposte
  • Amplificazione: no
  • Lunghezza totale: 855 mm
  • Peso: 1250 gr