Da qualche tempo ho avviato un progetto di costruzione degli strumenti a fiato utilizzando materiali diversi rispetto al legno.

Per i flauti ho deciso di utilizzare tubi in plastica da impianto elettrico o materiale più malleabile quale tubi da impianto gas.

Anche il materiale che definiamo “di scarto” può avere un uso alternativo producendo suoni.

Nello specifico i flauti realizzati con il tubo del gas hanno il vantaggio di poter essere modellati a piacimento mantenendo intatti sia il suono che l’intonazione.

Propongo tre diverse tipologie di flauti:

  • whistle (flauto a becco con 6 fori anteriori) nelle tonalità DO (C) RE (D) SOL (G)
  • galuobet (flauto a becco con 2 fori anteriori e 1 foro posteriore) nelle tonalità DO (C) RE (D) SOL (G). Si suona con una sola mano utilizzando il principio del flauto armonico cioè modulando l’intensità dell’aria insufflata nello strumento. Più si soffia forte più i suoni sono acuti e diteggiando i tre fori si ottiene una scala diatonica. Lo si accompagna con un tamburo suonato con l’altra mano
  • fifre (flauto traverso con 6 fori) nella tonalità RE (D).

Whistle in azione

Improvvisazione di Giuliano Calcagno: